Didattica

Nell’a.a. 2020/2021 le lezioni del Master si tengono on line a distanza, con obbligo di frequenza di almeno i due terzi delle lezioni. Il corso ha una durata complessiva di 600 ore, di cui 400 sono dedicate ad attività in aula (interventi di esperti e dirigenti del settore, lezioni frontali di docenti, seminari e conferenze, esercitazioni e workshop), 100 a sopralluoghi e visite studio, e 100 sono relative ad attività di laboratorio che consistono nella realizzazione di project work svolti in collaborazione con istituzioni, enti e imprese del settore.

Il Master si articola in dodici moduli didattici:

I anno*:

  • Il diritto dei beni culturali tra Costituzione e amministrazione, pubblico e privato
  • Economia della cultura e valorizzazione
  • Amministrazione e strategie di finanziamento
  • Gestione, organizzazione e promozione dei beni culturali
  • Conoscenza e valorizzazione del patrimonio
  • Innovazione tecnologica nei beni culturali

 

II anno**:

  • Gli attori pubblici e privati del sistema dei beni culturali
  • Metodi e tecnologie per la conoscenza, valorizzazione e innovazione dei beni culturali
  • Strumenti per la gestione di istituzioni enti e imprese culturali
  • Comunicazione, promozione e marketing territoriale dei beni culturali
  • Valutazione degli impatti economico, sociali, culturali e ambientali
  • Start-up e imprese culturali e creative. Ideazione organizzazione e gestioni eventi culturali

 

L’iter formativo è completato con la redazione e la discussione degli elaborati finali del primo e del secondo anno (Tesi di Master). Le Tesi sono redatte sotto la supervisione di un relatore scelto fra i docenti del Master o qualificati esperti dell’argomento e devono essere discusse nella sessioni gennaio 2021 e 2022. Il percorso formativo è arricchito da stage curriculari presso gli enti partner del progetto (aziende operanti nel settore nonché istituzioni ed enti culturali e scientifici). Il conseguimento del Master comporta l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari.

*entro la fine del primo anno, è possibile presentare istanza per interrompere il percorso di studi biennale e conseguire il titolo annuale Master II livello in Management-Promozione-Innovazioni tecnologiche nella gestione dei beni culturali 

 

** Coloro che abbiano conseguito un Master  annuale in tematiche affini a quelle trattate nel I anno possono accedere direttamente al II anno seguendo le disposizioni descritte nel Regolamento del Master (sezione “Riconoscimento esperienze pregresse” pag. 6).